Noyz Narcos

Non ci sono eventi di Noyz Narcos in questo momento

Aggiungi Noyz Narcos ai tuoi preferiti per ricevere le ultime news e aggiornamenti.

Maggiori Informazioni

Emanuele Frasca, alias Noyz Narcos, si avvicina al rap e al writing all'età di 15 anni, inizialmente come membro della crew TBF e dei Savageboys. Verso i 21 anni entra a far parte dei gruppo romano Truceboys che, nel frattempo, avevano già fatto uscire il loro primo lavoro: Truceboys EP. Nel 2003 esce 'Sangue', il primo album dei Truceboys con la formazione composta da Gel, Carter, Cole , Noyz e Kymo, dove Noyz si occupa di alcune produzioni, cominciando a farsi notare anche come beatmaker. Il gruppo comincia a partecipare a numerosi live show, riscuotendo sempre più consensi, prima a Roma e poi in tutta Italia. In seguito la crew si allarga di più... e nasce il Truceklan.
Nel 2005 Noyz pubblica il suo primo album solista, 'Non Dormire', incide il suo marchio di Rap, ne cura le produzioni e collabora con Steph (Undertakers guitar) per la registrazione e le produzioni. Nel 2006, insieme a Chicoria (T.Klan / la Smuggler's Bazar prod.) e Matteo Swaitz (Show Time prod. / T.Klan) realizza il progetto 'La Calda Notte', un CD/DVD con 13 tracce indedite che contiene, oltre a performance live del TruceKlan, l'esclusivo videoclip V.M. 18 (non presente sulle tv musicali perché a carattere esplicitamente pornografico), girato da Swaitz in collaborazione con la Show Time e il backstage dell'omonimo film, dove i rappers appaiono in qualche scena. Nel Febbraio 2007 esce il suo secondo album solista 'Verano Zombie', nel quale Noyz collabora con Gengis, Metal Carter, Duke Montana, Danno, Chicoria, Mystic I, Miss Violetta Beauregarde, Marracash, Guè Pequeno, Vincenzo da Via Anfossi, Cole, Gel e 3FX.
Nel 2008 è uscita la compilation Ministero dell'inferno, che vede come protagonista il Truceklan al completo, affiancato da diversi nomi noti della scena rap underground e non della penisola, quali Club Dogo, Kaos, Fabri Fibra, Colle Der Fomento e tanti altri. L’atipicità delle collaborazioni, l’uso di campioni provenienti dalle colonne sonore di un certo filone cinematografico, le atmosfere cupe e oscure dei beats, le liriche imperniate su disagio esistenziale, degrado urbano, immaginari orrorifici affrontati con crudezza, cinismo e totale disincanto, vogliono costituire un punto di rottura rispetto a tutte le compilation di rap nostrano uscite finora. Nello stesso anno esce ‘THE BEST OUT vol.1’, prodotto insieme all’inseparabile Dj Gengis Khan, pluripremiato champion dj, ormai parte integrante dello show case di Noyz; un mixtape che vede la partecipazione di tutti i migliori MC d’Italia. Il prodotto riscuote grande successo, tanto da rendere indispensabile la realizzazione di un secondo volume, in circolazione da giugno 2009, che vede i due impegnati in un tour estivo. ‘THE BEST OUT vol.2’ anticipa il terzo album solista di Noyz Narcos: 'Guilty', distribuito Universal Music e prodotto da Propaganda Agency (fuori a fine gennaio 2010), che vanta collaborazioni con i maggiori esponenti della scena rap italiana quali Fabri Fibra, Marracash, Club Dogo ...

Fabri Fibra: “Ecco un rapper romano capace di fare il Rap nella Roma capitale, Roma cattolica credente praticante, la Roma storica, i monumenti, i fiumi di autobus dei turisti, Palazzo Grazioli e i politici, le battute in romano, Moccia e i Cesaroni. La Roma che ci ha nauseato ha creato un lato oscuro maledetto tenuto ben nascosto dai Media; i giornali e le radio non ne parlano, ne parla invece Noyz Narcos del Truce Klan. Scenari oscuri e spaccati di vita descritti alla perfezione con rime davvero originali. Ascoltandolo sembra di guardare un film. Il Rap a Roma nel 2010 è Noyz Narcos.”