Passa al contenuto principale
Live Nation Italy

Pride Nation: le iniziative più belle degli artisti durante il Pride Month

Quando si tratta combattere per i diritti, sono numerosi gli artisti che attraverso iniziative ed esibizioni hanno teso una mano di supporto alla comunità LGBTQ. 

Ci sono celebrità che utilizzano la propria piattaforma per diffondere messaggi positivi e pieni di speranza: ricordiamo i momenti più belli, dalle partecipazioni ai Pride di tutto il mondo dei nostri artisti preferiti a discorsi ed azioni concrete per sensibilizzare il mondo sul tema e per sostenere i diritti LGBTQ.

Lady Gaga, all’Europride 2011 al Circo Massimo di Roma in cui ha incantato la folla con due magnifiche versioni di Born This Way e Edge Of Glory accompagnata solo dal piano.

Loveloud, il festival organizzato da Dan Reynolds degli Imagine Dragons i cui ricavati vanno proprio a chi viene emarginato a causa di motivi sessuali.

“Quando sono cresciuto e ho davvero capito come stavano le cose, ho trovato la forza per dirlo con tutta la mia voce: essere gay è perfetto e bello, proprio come ogni forma d'amore. Dovrebbe essere celebrato e urlato da ogni tetto. La comunità LGBTQ dovrebbe sentirsi amata e apprezzata, non solo nelle loro case, ma in tutta la società. Cosa significa accettare i giovani LGBTQ? Significa supportare ogni tipo di orientamento sessuale senza riconoscerne nessuno come sbagliato.

Vi amo e vi rispetto. Sarò sempre dalla vostra parte e per sempre combatterò per voi.”

Ariana Grande, che nel 2019 è tornata a distanza di due anni nella città che è stata colpità da un attentato durante un suo concerto, proprio in occasione del Pride.

Ariana, ha scritto anche una lettera alla comunità LGBTQ:

“L'amore è come la musica. Non conosce limiti e non è esclusivo di un genere, razza, sessualità, età o credo. È una forma di libertà e un lusso di cui tutti dovrebbero poter godere.  Sarò sempre eternamente ispirata dalla comunità LGBT. Spero di essere in grado di creare degli inni che vi facciano stare bene e divertire. Grazie per celebrare me allo stesso modo in cui celebro voi".

Beyoncé, che ha ricreato l’iconico video di 7/11 per celebrare la legalizzazione del matrimonio tra membri dello stesso sesso negli Stati Uniti.

Miley Cyrus, che ha preso parte a numerosi Pride in tutto il mondo tra cui quello a Washington DC nel 2017 e che ha fondato Happy Hippe, una fondazione che attraverso concerti di beneficienza, aste e varie iniziative aiuta i giovani rimasti senza una casa a causa di discriminazioni sessuali.

Troye Sivan, che da sempre utilizza i suoi tour per sensibilizzare i fan sull'argomento e raccogliere fondi attraverso merch dedicato ha parlato con Billboard del suo coming out: